Info viaggio

Consigli per quando prenotate

• Prenotare con Nomi e Cognomi esatti che risultano da Carta d’Identità e Passaporto.
• Controllare la validità della Carta d’Identità e/o del Passaporto;
• Informarsi sulle penali di annullamento del viaggio;
• Informarsi e provvedere (dove richiesto) ai visti d’ingresso e alle vaccinazioni;
• Controllare la validità della Carta di Credito;
• Valutare ed eventualmente stipulare le possibili assicurazioni sanitarie o integrative;
• Chiedere presso la A.S.L. il modulo E 111 per ottenere l’estensione delle prestazioni sanitarie nei paesi della Comunità Europea;
• Prenotare la valuta straniera in Banca;
• Acquisire informazioni sul paese visitato: usi, costumi, eventi, etc.;
• Acquistare una guida turistica e, se è il caso, una cartina.

 

Quando state per partire

• Controllare l’esattezza delle prenotazioni di altri servizi acquistati (alberghi, escursioni, noleggio auto);
• Leggere attentamente le condizioni della polizza assicurativa di copertura medica e bagaglio;
• Fotocopiare i biglietti, i documenti e le carte di credito; in caso di smarrimento degli originali diventano utilissime.
• Avere nel bagaglio a mano un cambio completo, denaro e le medicine indispensabili;
• Apporre alle valigie etichette bagaglio ben compilate;
• Presentarsi con il dovuto anticipo alla convocazione ed al check-in;
• Portare con sé i recapiti telefonici di amici e parenti;
• Accertarsi di avere controllato tutto quanto nel chiudere la propria abitazione, lasciando a parenti o amici almeno un recapito di una delle vostre destinazioni di viaggio;
• Annotare il numero e l’indirizzo dell’Ambasciata Italiana del paese visitato;

 

Quando siete in viaggio

• Riconfermare con 72 ore di anticipo il volo di ritorno e i voli intermedi;
• Non tenere mai denaro, documenti e biglietti aerei in un unico posto;
• In caso di gravi problemi contattare l’Ambasciata Italiana del paese visitato.
• In Paesi a rischio non dimenticare le varie precauzioni mediche;
• In Paesi a rischio evitare il consumo di ghiaccio, gelati artigianali, cibi crudi o poco cotti, sbucciare frutta e verdura, bere solo bevande imbottigliate;
• Indossare abiti confortevoli, scarpe comode, maniche e pantaloni lunghi durante le escursioni;
• Prestare particolare attenzione e rispetto agli usi e costumi locali.

 

Quando tornate

• In caso di disguidi o proteste, la normativa Vi invita alla massima tempestività nelle comunicazioni, concedendo 10 giorni dal rientro del viaggio per inviare richieste di rimborso o indennizzi. La legge a tutela del viaggiatore è il D.L. III del 17/3/95 di attuazione della direttiva 314/90/CEE.
• Riportare all’agenzia le Vostre osservazioni sul viaggio effettuato. Solo grazie a queste utili indicazioni, Coffee Travel potrà controllare il prodotto e correggere eventuali disservizi.

 

Bagagli – Informativa per i Passeggeri

Al fine di proteggere i passeggeri dalla nuova minaccia terroristica costituita dagli esplosivi in forma liquida, l’Unione Europea (UE) ha adottato nuove regole di sicurezza che limitano la quantità di sostanze liquide che è possibile portare attraverso ed oltre i punti di controllo di sicurezza aeroportuale. Alle nuove regole sono soggetti tutti i passeggeri in partenza dagli Aeroporti dell’Unione Europea, compresi i voli nazionali, qualunque sia la loro destinazione.

Ciò significa che ai punti di controllo di sicurezza aeroportuale ciascun passeggero ed il relativo bagaglio a mano saranno controllati per individuare, oltre agli altri articoli già proibiti dalla normativa vigente, anche eventuali sostanze liquide. Le nuove regole non pongono alcun limite alle sostanze liquide che si possono acquistare presso i negozi situati nelle aree poste oltre i punti di controllo o a bordo degli aeromobili utilizzati da Compagnie Aeree appartenenti all’Unione Europea.

Le nuove misure si applicano a partire da lunedì 6 novembre 2006 in tutti gli Aeroporti dell’Unione Europea, nonché in Norvegia, Islanda e Svizzera.

 

Cosa c’è di nuovo?

All’atto della preparazione del proprio bagaglio

Mentre non vi sono limitazioni per i liquidi inseriti nel bagaglio da stiva (quello consegnato al check-in per essere ritirato nell’aeroporto di destinazione), nel bagaglio a mano, ossia quello che viene presentato ai punti di controlli di sicurezza aeroportuale, i liquidi consentiti sono invece in piccola quantità. Essi dovranno infatti essere contenuti in recipienti aventi ciascuno la capacità massima di 100 millilitri (1/10 di litro) od equivalenti (es: 100 grammi) ed i recipienti in questione dovranno poi essere inseriti in un sacchetto di plastica trasparente e richiudibile, di capacità non superiore ad 1 litro (ovvero con dimensioni pari ad esempio a circa cm 18 x 20). Dovrà essere possibile chiudere il sacchetto con il rispettivo contenuto (cioè i recipienti dovranno poter entrare comodamente in esso). Per ogni passeggero (infanti compresi) sarà permesso il trasporto di uno ed un solo sacchetto di plastica delle dimensioni suddette. Possono essere trasportati al di fuori del sacchetto, e non sono soggetti a limitazione di volume, le medicine ed i liquidi prescritti a fini dietetici, come gli alimenti per bambini.

 

In Aeroporto

Al fine di agevolare i controlli è obbligatorio:
• presentare agli addetti ai controlli di sicurezza tutti i liquidi trasportati come bagaglio a mano, affinché siano esaminati;
• togliersi giacca e soprabito: essi verranno sottoposti separatamente ad ispezione;
• estrarre dal bagaglio a mano i computer portatili e gli altri dispositivi elettrici ed elettronici di grande dimensione. Essi verranno ispezionati separatamente rispetto al bagaglio a mano.

I liquidi comprendono:
• acqua ed altre bevande, minestre, sciroppi
• creme, lozioni ed olii
• profumi
• sprays
• gel, inclusi quelli per i capelli e per la doccia
• contenuto di recipienti sotto pressione, incluse schiume da barba, altre schiume e deodoranti
• sostanze in pasta, incluso dentifricio
• miscele di liquidi e solidi
• mascara
• ogni altro prodotto di analoga consistenza*

* Prodotti di analoga consistenza:

Esempi di prodotti assimilabili ai liquidi
Crema di cioccolata
Burro di arachidi
Mascara liquido
Lucida labbra liquido
Yogurt, formaggio fresco
Formaggio squagliato (es. camembert)
Deodoranti aerosol, roll on

Esempi di prodotti non assimilabili ai liquidi
Sandwich preparati con crema di cioccolato
Sandwich preparati con burro di arachidi
Cipria, fard

Rossetto solido

Formaggi in forma solida (es. edam, parmigiano)
Talco in polvere

N.B. : Lista suscettibile di ulteriori aggiornamenti

 

Cosa non cambia?

E’ ancora possibile:
1. trasportare liquidi all’interno del bagaglio da stiva (come già accennato, le nuove regole riguardano solo il bagaglio a mano);
2. trasportare, all’interno del bagaglio a mano, possibilmente limitandoli a quanto necessario per il viaggio aereo, medicinali e prodotti dietetici, come gli alimenti per bambini. Potrebbe essere necessario fornire prova dell’effettiva necessità ed autenticità di tali articoli;
3. comprare liquidi come bevande e profumi, conservandone la prova d’acquisto, nei negozi, nei Duty Free situati oltre i punti di controllo di sicurezza, ed a bordo degli aeromobili utilizzati dalle Compagnie Aeree dell’Unione Europea. I prodotti acquistati presso i Duty Free ed a bordo dei suddetti aeromobili saranno consegnati in sacchetti sigillati che si consiglia di non aprire prima di essere arrivati alla destinazione finale. In caso contrario, transitando presso gli eventuali aeroporti intermedi, i liquidi acquistati potrebbero essere sequestrati ai controlli di sicurezza.

Tutti questi liquidi sono in aggiunta alle quantità che devono essere contenute nel sacchetto di plastica trasparente e richiudibile precedentemente menzionato.
In caso di dubbi, prima di intraprendere il viaggio è bene rivolgersi alla propria compagnia aerea o agente di viaggio.

Si prega di essere cortesi e di collaborare con gli addetti alla sicurezza ed il personale della compagnia aerea.

Questo documento è stato sviluppato sulla base dell’informativa “New EU Security Rules at Airports – A Brief guide to help you”, elaborato dalla Commissione Europea, dall’Associazione delle Compagnie Aeree Europee e dall’Associazione Internazionale degli Aeroporti. Il suo contenuto è informativo e sintetizza gli elementi principali contenuti nella normativa UE; ogni azione legale o reclamo, pertanto, dovrà basarsi unicamente sull’effettivo testo di legge (Reg. CE 1546/2006 del 4 ottobre 2006).